393.418.4023 marzia.pala@gmail.com

Che cos'è la Terapia Breve Strategica

La Terapia Breve Strategica è un approccio rivolto alla soluzione di disturbi psicologici fondato su un impianto teorico che deriva dagli studi del gruppo di Palo Alto, messi poi a punto da Giorgio Nardone e Paul Watzlawick presso il Centro di Terapia Breve Strategica ad Arezzo.
Si tratta di un intervento breve, con un numero limitato di sedute, capace di:

  • eliminare i comportamenti disfunzionali del paziente;
  • produrre cambiamenti capaci di permettere al paziente di ricostruire la propria realtà.

Si ottiene quindi un cambiamento radicale e duraturo e non superficiale o sintomatico .

A differenza di altri orientamenti terapeutici, la Terapia Breve si concentra su tre aree fondamentali della persona:

  • la funzionalità o disfunzionalità del comportamento;
  • il vissuto emotivo del paziente;
  • le cognizioni e percezioni del paziente (come egli costruisce la sua realtà).

La tentata soluzione e l’approccio della Terapia Breve Strategica

Quando abbiamo un problema siamo soliti mettere in atto la soluzione che in passato ci ha portato più risultati. Talvolta però essa non funziona più e non produce l’esito sperato. La tentata soluzione è quella di intensificare i nostri sforzi in quella direzione, credendola la migliore e l’unica possibile. Lo sforzo ripetuto anziché risolvere il problema lo alimenta. Non sempre queste soluzioni messe in atto dal soggetto sono riconosciute come disfunzionali ma, in ogni caso, egli continua a reiterare tale comportamento. Questo perché tutti i sistemi viventi tendono all’omeostasi, vale a dire, un equlibrio conosciuto che seppur doloroso viene percepito ancora come sicuro.
L’intervento strategico mira a risolvere questo circolo viziosolavora sul presente, sul come funziona il problema. Non si cerca nel passato del soggetto a meno che non sia necessario, né sul perché si presenta un problema ma si lavora sulla ricerca delle soluzioni.
L’obiettivo dell’intervento strategico è lo spostamento del punto di osservazione del paziente. Dalla posizione originaria disfunzionale verso una nuova prospettiva funzionale.
Attraverso un approccio terapeutico di tipo prescrittivo e attivo che produce risultati fin dalle prime sedute la persona acquisisce la capacità di fronteggiare i problemi senza rigidità, sviluppando un repertorio di diverse possibili strategie risolutive.

Si lavora dunque sul funzionamento del problema focalizzando l’attenzione sulla specifica persona e adattando ad essa il trattamento. In questo modo, un passo alla volta, si vanno a togliere mattoni ad un muro che comincia ad abbassarsi permettendo così alla persona di vedere oltre e, successivamente, di passare oltre.
Il percorso psicoterapeutico permette dunque alla persona di acquisire strumenti che le permettono di spostarsi dal problema alla soluzione sviluppando capacità e sicurezza.

Perchè funziona

Fin dal primo incontro con il paziente la Terapia Breve Strategica orienta il paziente al cambiamento, non si utilizza, infatti, una procedura classica di diagnosi  bensì una tecnica evoluta di diagnosi-intervento: il dialogo strategico.

L’obiettivo di una Psicoterapia Breve Strategica è la ristrutturazione ed il cambiamento delle percezioni rigide del paziente che inducono alle sue reazioni patologiche.

La Psicoterapia Breve Stretegica produce risultati in tempi ragionevolmente brevi. Una terapia deve dare esiti di miglioramenti sin dalle prime sedute e deve condurre alla soluzione del problema nell’arco di 3-6 mesi.

I risultati raggiunti durante la terapia si consolidano maggiormente nella mente del paziente rispetto ad altri approcci terapeutici.

Efficace da subito

Cambiamento

Tempi brevi

Risultati duraturi

I risultati della Terapia Breve Strategica

La Terapia Breve Strategica viene applicata a tutte quelle tipologie di disturbi psicologici fortemente invalidanti e caratterizzati da una sintomatologia acuta: ansia, attacchi di panico, fobie, ossessioni, compulsioni, ipocondriadisordini alimentari, depressione, problemi sessuali, le psicosi, dipendenze da sostanze, da gioco, da internet.

La terapia risulta efficace anche nell’affrontare problemi relazionali (problemi di coppia, difficoltà relazionali con colleghi di lavoro, problemi di relazione genitori-figli) blocchi di performance, problemi scolastici, problemi dell’età evolutiva e tutte le diverse patologie potenzialmente impedenti ma che si trovano ancora nella fase di strutturazione iniziale.

Grazie al suo approccio prescrittivo e attivo i risultati si hanno già dopo poche sedute.

esiti terapeutici positivi

15000
casi trattati con successo
7
durata media delle sedute